CONTRIBUTO REGIONALE PER DANNI SUBITI DA PRIVATI A BENI MOBILI REGISTRATI A SEGUITO DI EVENTI METEO RICONOSCIUTI STATO DI CRISI ANNI 2019-2020

La Giunta Regionale ha deliberato di concedere contributi regionali per il ristoro dei danni subiti dai privati a beni mobili registrati danneggiati a seguito degli eventi meteo di rilevanza regionale riconosciuti con dichiarazioni dello “Stato di crisi” negli anni 2019-2020 (DGR n. 663 del 25/05/2021).
Possono presentare domanda i soggetti privati: - residenti nei Comuni che hanno segnalato danni ai privati alla Protezione Civile (cfr. ALLEGATO B); - proprietari di un bene mobile registrato distrutto o danneggiato in modo da non poter essere utilizzato; Il contributo per il ripristino o la sostituzione di beni mobili registrati dei privati, distrutti o danneggiati in modo da non poter essere utilizzati è concesso nella percentuale massima del 50% del danno, con il limite di Euro 7.747,00. I contributi sono concessi esclusivamente a copertura dei costi effettivamente sostenuti, necessari al ripristino dei danni come sopra individuati, che sono una conseguenza diretta degli eventi calamitosi in argomento. È ammessa la cumulabilità con eventuali ulteriori contributi pubblici o privati o indennizzi assicurativi erogati per la copertura dei medesimi danni. L’importo complessivo erogato non può superare il 100% della spesa sostenuta. Nel caso di supero di detto importo, verrà conseguentemente ridotto il contributo regionale.
I cittadini che rispondono ai criteri di ammissibilità possono presentare ENTRO IL 3 LUGLIO 2021 al Comune competente la seguente documentazione: a) la richiesta di ammissione a contributo per i beni mobili registrati utilizzando il modulo allegato; b) la dichiarazione, resa ai sensi del DPR 445/2000, della tipologia di utilizzo del bene ad “uso privato”; c) la dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000, di eventuali ulteriori contributi pubblici o privati erogati o di indennizzi assicurativi per la copertura dei medesimi danni; d) la dichiarazione di adempiere agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e s.m.i., se necessaria. Nel caso l'istruttoria abbia esito positivo, il contributo verrà concesso alla presentazione della seguente documentazione: a) certificato di avvenuta demolizione, rilasciato dal PRA, come previsto dall’art. 3 comma 2 della L.R. 4/1997, per l’autovettura distrutta. b) documentazione fiscale attestante la spesa sostenuta, sia per il ripristino del bene mobile registrato che nell’ipotesi di nuovo acquisto.

 

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: SABATO 3 LUGLIO 2021

 

AVVIO RICOGNIZIONE DEI DANNI CAUSATI DAGLI EVENTI METEREOLOGICI VERIFICATISI DAL 4 AL 9 DICEMBRE 2020

Ordinanza del Capo di Dipartimento di Protezione Civile (O.C.D.P.C..) n. 761/2021 – “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eventi meteorologici verificatisi nei giorni dal 4 al 9 dicembre 2020 nel territorio della Provincia di Belluno e dei Comuni di Torri di Quartesolo, Vicenza e Longare in Provincia di Vicenza”.
Il Comune di Lamon rende noto che è possibile presentare domanda per l’accesso alle misure di sostegno a favore di privati e di attività produttive colpiti dai gravi danni causati dagli eventi metereologici verificatisi dal 4 al 9 dicembre 2020.
I privati e le attività produttive interessate sono invitati a presentare la propria segnalazione tramite gli appositi moduli ENTRO MERCOLEDì 9 GIUGNO 2021.
La presentazione della domanda deve avvenire tramite pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o, in alternativa, tramite consegna a mano presso l’ufficio protocollo del Comune di Lamon.
Si precisa che le segnalazioni pervenute hanno scopo ricognitivo e non costituiscono titolo per l’acquisizione automatica di eventuali contributi.

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: mercoledì 9 giugno 2021.

 

Eccellenze di Lamon

2015-11 fagiolo2015-11 feaDomenica 8 novembre è andata in onda su Canale 5 la puntata di Melaverde "Eccellenze di Lamon".
Per rivedere la puntata: www.video.mediaset.it/... (il sito richiede la registrazione per visualizzare il video).

Sul sito www.prolocolamon.it i link e le informazioni su Fagiolo di Lamon, Fea di Lamon, Ospitalità ed eventi.

József Kiss - un cavaliere nei cieli di Lamon

kiss1

Storia e Carta Tematica

Disponibile presso la Pro Loco ed esercizi commerciali la carta tematica di József Kiss che contiene vari temi di carattere storico (Cronologia essenziale della Grande Guerra, Lamon negli anni 1915-1918, la guerra aerea e la figura di József Kiss) e di carattere paesaggistico-naturalistico (inquadramento geologico, la strada militare di Valnuvola, la flora, il Bosco di Gnèi ed i sentieri che portano al monumento.

Vai alla pagina dedicata
sul sito della Pro Loco Lamon

Francobollo dedicato alla Claudia Augusta

2014-04 francobollo-CAA-ridRisultato storico per Lamon! Il 2 maggio sarà emesso un francobollo dedicato alla Claudia Augusta in occasione dei 2000 anni dalla morte di Augusto, il maggiore ispiratore di questa strada romana che parte da Altino, nella laguna veneta e giunge fino in Baviera sulle rive del Danubio. Costruita per scopi militari, oggi rappresenta una potenziale risorsa culturale e turistica oggetto di importanti progetti internazionali di valorizzazione: Baviera, Austria, Italia. La sua antica e moderna vocazione a ponte tra culture diverse ha trovato una felice rappresentazione nella scelta del nostro ponte sulla Stalena come oggetto del francobollo commemorativo, che uscirà in più di 2.750.000 copie con un valore di 0,70. Il ponte è stato scelto dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso una commissione tecnica che lo ha scelto tra tanti in base ad indagini e criteri ben precisi. Un asse viario storico, 3 Stati, 5 Regioni europee, 550 km rappresentati dal nostro Ponte Romano!! Condividiamo la nostra soddisfazione con tutti i Lamonesi.

Maggiori informazioni e mappa per il Ponte Romano in QUESTA PAGINA

L’Ungheria ritrova il suo eroe sul Coppolo

5 luglio 2013

di Raffaele Scottini

L’esercito e l’Army archaeological society individuano i resti dell’aereo di Kiss e piantano una croce

LAMON. Sul versante sud orientale del monte Coppolo adesso c'è una croce, piantata da tre rappresentanti dell'esercito ungherese e dell'Army archaeological society arrivati alla ricerca dei resti dell'aereo del pilota dell'aviazione dell'allora impero Austro-ungarico Josef Kiss, abbattuto il 24 maggio 1918 dopo diciannove vittorie in combattimento. Il sindaco Vania Malacarne ha accolto ieri in municipio la delegazione che è rimasta sull'altopiano per tre giorni, riuscendo a trovare il punto d'impatto e alcuni piccoli frammenti del velivolo, un Albatross D.III dipinto di nero con una grande “K” raffigurata su entrambi i lati delle ali. «Gli ungheresi sono particolarmente impegnati in questi anni nel recupero della loro storia nazionale e dei loro eroi, come Kiss al quale hanno intitolato uno degli aeroporti più importanti della nazione, a circa 100 chilometri da Budapest», racconta il sindaco, che annuncia l'intenzione di organizzare il prossimo anno, in occasione del centenario della prima guerra mondiale, una visita sul monte Coppolo e una serata di approfondimento in collaborazione con gli ungheresi e il museo della Grande guerra di Borgo Valsugana (dove è conservata l'uniforme di Josef Kiss). «Siamo interessati al percorso fatto in cento anni nel continente, da una guerra a una casa comune europea. Inoltre, Kiss era definito “il cavaliere del cielo” perché cercava sempre di risparmiare la vita all'avversario e dedicheremo una riflessione su questo aspetto del rispetto. I rappresentanti dell'esercito ungherese hanno gradito molto la proposta e sono entusiasti di venire il 24 maggio 2014». Sarà il giorno dell’anniversario della morte del loro asso dell'aria, partito con due commilitoni per una missione contro aerei britannici dal campo di aviazione a Pergine. Durante il combattimento fra i tre aerei austro-ungarici e i nove inglesi, Kiss sì trovò alla fine solo contro sei. Venne colpito al petto e abbattuto nei cieli sopra Lamon. Dopo 95 anni è stato trovato il punto d'impatto, sul monte Coppolo in località Piath.

Fonte: Corriere delle Alpi
vai all'articolo

Distributori sacchetti per cani

caneIl cane è tuo...
    ...i marciapiedi e i parchi di tutti!!!

Aiutaci a mantenere pulito Lamon utilizzando i sacchetti per cani. Leggi l'articolo e trova dove sono i distributori dei sacchetti...

Leggi tutto

Altri articoli...

  • 1
  • 2

Comune di Lamon

  Piazza III Novembre 16
    32033 Lamon (BL)
    C.F. 00204380257

 

  tel 0439.7941 - fax 0439.794234
  mail: lamon@feltrino.bl.it
  PEC: lamon@postemailcertificata.it