Giornata del Ricordo

Giornata del RicordoViene celebrata oggi la decima “Giornata del Ricordo” che ci invita a far memoria di una delle pagine più drammatiche della storia italiana dettata dalla cecità dell’ideologia e dall’odio etnico.Viviamo anche noi questo momento con emozione e spirito di pacificazione e concordia con l’omaggio doveroso ai tanti esuli giuliani, istriani e dalmati e alle migliaia di Italiani che furono uccisi e gettati nelle cavità carsiche che nascosero per molti anni i loro corpi. L’impegno di tutti sia oggi per un’Europa unita che si oppone a tutti i nazionalismi.

Sport - attività amministrazione 2013

Anche nel 2013 l'Amministrazione Comunale ha supportato lo sport, investendo sugli impianti sportivi dell'altipiano per offrire un servizio adeguato. Il campo da calcio e la palestra sono stati molto utilizzati, soprattutto dalle associazioni lamonesi sia amatoriali che giovanili. Questo non può che far piacere, poiché oltre all'importanza dell'attività sportiva, le ricadute sociali e di salute a lungo termine sono importanti per una comunità.

Lo scorso settembre è stato rinnovato il contratto di gestione degli impianti sportivi alla Lamonese Calcio, con una novità: gli impianti di Via Ferd (palestra e campi da tennis) sono ora gestiti dall'Atletica Lamon. Anche quest'anno il Comune ha garantito una spesa di 7.000€ per l'attività di gestione/manutenzione ordinaria degli impianti, oltre a sostenere le spese della bolletta per l'energia elettrica degli impianti di via Cismon (campi da calcio) e le spese di luce e gasolio degli impianti di via Ferd (utilizzati anche dalle scuole medie).

Durante l'estate, in accordo con la Lamonese Calcio, il nuovo campo da calcio ha visto una sospensione dell'attività per i lavori di rifacimento dei drenaggi per un ammontare di € 18.300, una manutenzione straordinaria ormai inevitabile poiché il lungo e nevoso inverno aveva peggiorato radicalmente una situazione già critica. Senza questo intervento il campo da calcio sarebbe stato irrimediabilmente compromesso.

Visto il massiccio utilizzo della palestra di arrampicata, lo scorso giugno si è presentato un progetto su bando nazionale per finanziare l'ampliamento delle superfici aumentando il grado di difficoltà. Tale bando è stato però annullato per un ricorso della Regione Veneto (fonte: www.sportgoverno.it). Il progetto redatto dall'ufficio tecnico comunale con l'aiuto dell'associazione sportiva lamonese Altipiano Verticale è però pronto per essere ripresentato su altri bandi qualora dovessero aprirsi nuove opportunità.

Infine, è stato erogato un contributo di 200€ cadauno per 3 associazioni sportive per la loro attività giovanile: RIPA Calcio per l'impegno nel calcio giovanile dei bambini-ragazzi di Lamon (una trentina), l'Atletica Lamon che vanta tra le sue fila una quarantina di giovani ed infine il GS Fonzaso che da molti anni organizza a Lamon la classica gara di ciclismo giovanile nel week-end di San Pietro.

Bortolo Mastel

Il 17 gennaio è scomparso all’età di 102 anni Bortolo Mastel, personaggio molto conosciuto in paese e in provincia per la sua poliedrica attività che lo ha visto impegnato nel mondo della scuola (fu insegnante e poi preside a Longarone nel periodo buio della tragedia del Vajont) e in quello più vasto della società civile. Lo ricordiamo per l’importante contributo nell’ambito della cultura lamonese: grande appassionato e ricercatore di storia locale fu autore del primo compendio della storia del nostro paese intitolato “Lamon vivo ieri e oggi” dove si trova la prima trascrizione della medioevale Regola di Lamon. Da ricordare anche le altre sue numerose pubblicazioni di carattere locale tra le quali spiccano i vari volumi di poesia in dialetto lamonese. Da uno di questi, “Scolta l nos Lamon”, prendiamo solo pochi ma significativi versi:

Nte sta céta sera
pèrd la tera;
co l me cör lidiér
dhond al Segnor…

informativa mini IMU

Viste le numerose richieste pervenute durante gli ultimi giorni, è doveroso precisare che nel Comune di Lamon la mini IMU non è dovuta, in quanto nel 2013 non è stato deliberato alcun aumento all’aliquota del 4% sulla prima casa.

Festa fine anno 2013

2013-12-31 festa fine anno

31 dicembre 2013: festa in Comune per neonati, diciottenni e centenari
Due centenari, diciotto nuovi nati nel 2013, 23 diciottenni.

Leggi tutto

Tasse ed Imposte Comunali 2013

Nell'anno in corso in tema di finanza locale ci sono state numerose novità rispetto al 2012. Di seguito sono riportate le scelte fatte rispetto a tutte le imposte e tasse per il nostro comune.

Leggi tutto

Comunicato stampa ospedale

Ma le cose devono andare male per forza? Abbiamo la capacità di godere dei risultati raggiunti? Perché sembra che sul Centro di Lamon l'oscuro interesse sia quello di indebolirlo fino a metterlo davvero in crisi, reale a quel punto!
Siamo tutti consapevoli vero che questi periodici allarmi, tutti locali, lanciati sui giornali hanno come primo e sicuro effetto di minare l'immagine e l'attrattività esterna del nostro Centro?
È incredibile che noi stessi squalifichiamo Lamon come centro di lungodegenza mentre tutti fuori sanno che è un Centro di Riabilitazione coi fiocchi! I giornali li leggono anche fuori Lamon, e anche dai potenziali utenti della nostra Riabilitazione. Un danno che ci facciamo da soli, e questa volta non possiamo chiamare in causa nessuno. Dunque, il 10 dicembre sono state pubblicate dalla Regione Veneto le schede ospedaliere. Per il Centro di Lamon sono stati previsti posti letto in più, altrove non è andata così. Complessivamente i posti aumentano fino a 62 di cui 8 di lungodegenza. Conosciamo già la tesi del complotto: gli 8 posti di lungodegenza sono solo il primo segnale di un disegno per ora segreto di trasformare il Centro in una Casa di Riposo dopo aver trasferito la Riabilitazione a Feltre. Sembrerebbe dunque confermato l'incubo del "tutto se ne va a valle".
Alcuni rilievi:
1. Per adesso, abbiamo una scheda ospedaliera chiara che parla di potenziamento. La Direzione dell'Ussl di Feltre è ora chiamata a dare attuazione al piano programmatorio della Regione, compatibilmente con le risorse disponibili. E qui entrano in gioco i fondi di confine (che sono, è bene ricordarlo, uno degli esiti del referendum di Lamon).
2. Tecnicamente, i percorsi riabilitativi seguiti dai vari pazienti e che vengono offerti da un Centro specializzato come il nostro non possono che essere di diverso tipo e di diversa durata, caso per caso. Per i pazienti che necessitano di percorsi riabilitativi prolungati esiste ora a Lamon la possibilità di degenze più lunghe e quindi adeguate alle diverse esigenze di recupero, con un occhio di riguardo anche a quei pazienti colpiti da patologie più serie. Queste sono considerazioni tecniche e mediche, da professionisti del settore e dai quali dipende la buona organizzazione del servizio. Noi non siamo tutti esperti di tecniche riabilitative, vero? O facciamo come in occasione della partite di calcio dove siamo tutti allenatori?
E rispetto a quando ci siamo costruiti l'Ospedale non sono cambiati solo il mondo e la politica: è cambiata anche la scienza medica e le modalità con cui i servizi sanitari vengono organizzati ed erogati ai cittadini. Non è solo una questione di risparmio, è anche una questione di qualità dell'assistenza sanitaria prestata. Quel che interessa è curarsi in centri ben attrezzati (come il nostro) e con medici ad alta professionalità (caso mai, il problema che si pone per noi è l'accessibilita agli ospedali, ma questo è un altro discorso...). La scelta di convertire il nostro piccolo ospedale generico in Centro Specializzato di Riabilitazione è stata giusta.
3. Se davvero esiste un disegno segreto siamo qui per scoprirlo. Quando si tratta di salvaguardare Lamon, non ci siamo tirati indietro, mai e con nessuno. E non solo con i proclami, ma con impegno e costanza, perché l'unica soddisfazione che per noi vale è il risultato concreto. Di sicuro non la visibilità.
4. Confermiamo invece che il Comune di Lamon continuerà a lavorare perché il programmato potenziamento del nostro Centro diventi presto realtà, anche destinando risorse dai fondi di confine qualora si rendesse necessario. Purché l'investimento si faccia. Ricordiamo anche che il Trentino ha già manifestato l'interesse ad usufruire dei servizi resi dal nostro Centro. E sull'opportunità di investire fondi di confine sull'Ospedale, basta ricordare i pullman di lamonesi a Venezia, le proteste, l'albero di Natale secco in piazza quando si parlava di chiusura dell'ospedale. Davvero per Lamon l'ospedale non è economia?
5. Infine, va detto che proprio non ci mancano i temi veri e concreti che dovrebbero attirare la nostra attenzione: in questi giorni siamo impegnati con l'Ussl nella riorganizzazione del servizio dei medici di base. Questo servizio sarà presto investito da importanti novità potenzialmente migliorative e qualificanti, ma che dobbiamo assolutamente adeguare al nostro contesto montano. Non è una piccola partita: abbiamo comunque, come è successo con il Centro di Riabilitazione, instaurato un costruttivo rapporto con la Direzione dell'Ulss, disponibile a garantire la risposta migliore.

Vania Malacarne

Calendario 2014

Copertina calendario scuole 2014E’ in distribuzione in questi giorni il tradizionale calendario realizzato dagli alunni della Scuola Primaria di Lamon e realizzato quest’anno con il determinante contributo economico del Comune di Lamon (bando regionale “Giovani, cittadinanza attiva e volontariato”).

Leggi tutto

Presentazione PICIL

In occasione della seduta del Consiglio Comunale di domani alle 19, ci sarà la presentazione del PICIL comunale (Piano dell'Illuminazione per il contenimento dell'inquinamento luminoso) da parte della Boso and Partners di Fiera di Primiero, società redattrice del Piano. Si tratta di uno strumento previsto per legge per agevolare la pianificazione degli interventi sulla illuminazione pubblica comunale: priorità, costi, consumi energetici, inquinamento luminoso, conformità con la normativa stradale e "zone buie" ancora scoperte. Grazie a questo Piano quindi, il Comune potrà procedere con criteri oggettivi di priorità di intervento, sempre compatibilmente con le risorse a disposizione, puntando al risparmio energetico. Tutto il territorio comunale è stato censito e studiato rilevando, punto luce per punto luce, caratteristiche e fragilità: ogni punto luce è ora dotato di scheda tecnica. Il Picil è inoltre caricato su un applicativo online (Energybook Light) che consente ai cittadini di cliccare su un qualsiasi punto luce e aprire così la rispettiva scheda tecnica completa di foto. Sarà possibile, per i cittadini, segnalare agli uffici eventuali guasti o malfunzionamenti riportando il codice del punto luce o della linea.
Questo strumento, poi, avvantaggia il Comune nel concorso a bandi di finanziamento sull'illuminazione pubblica, perchè riduce considerevolmente i tempi di progettazione.
Per tutto questo, invitiamo i cittadini a partecipare alla presentazione pubblica del Piano.

Informativa dal Sindaco

 

In merito all'allarme lanciato oggi sulla stampa locale circa un'ipotesi di ripetuti avvelenamenti di cani a Lamon, desideriamo informare che nè gli uffici comunali, nè i Carabinieri, nè il Corpo Forestale dello Stato, nè i Servizi veterinari dell'Ussl di Feltre, nè l'Istituto Zooprofilattico di Belluno hanno ricevuto segnalazioni, denunce o casi riguardanti avvelenamento di cani a Lamon, non solo in questi giorni, ma neanche negli ultimi anni. Esiste un unico caso, di questi giorni, di un cane morto che è attualmente all'esame dell'Istituto Zooprofilattico e per il quale sono in corso le indagini tossicologiche. Lo stupore poi con cui molti cittadini mi chiedono conto della stampa di oggi mi fa di nuovo pensare che non siamo di fronte ad problema diffuso o frequente. Nessuno ne sa nulla. Attendiamo comunque la raccolta firme e il suo contenuto, non siamo qui per minimizzare o negare fatti che vanno trattati con la necessaria cautela e attenzione: le sole voci di paese, magari general-generiche, possono non essere sufficienti ma, di prassi, non vengono mai ignorate. Tuttavia, ricordiamo che, se le indagini confermeranno l'avvelenamento, l'iter prevede l'immediata attivazione degli Enti preposti alla bonifica, alla prevenzione e al controllo, così come ne sarà immediatamente informata la Procura della Repubblica di Belluno. Ci saranno quindi le adeguate reazioni al caso.
Qualsiasi iniziativa poi di sensibilizzazione e informazione sulla cura e sul mantenimento dei cani nel rispetto di sè e degli altri ci troverà favorevoli e collaborativi, anche in considerazione del fatto che presto presenteremo all'attenzione del Consiglio Comunale il Regolamento sul benessere degli animali.

Il Sindaco di Lamon
Vania Malacarne

 

 

Articolo Corriere delle Alpi 26/11/2013

 

Comune di Lamon

  Piazza III Novembre 16
    32033 Lamon (BL)
    C.F. 00204380257

 

  tel 0439.7941 - fax 0439.794234
  mail: lamon@feltrino.bl.it
  PEC: lamon@postemailcertificata.it